Resta in contatto

Approfondimenti

La parabola di Donnarumma: tanto difficile da digerire quando non in giornata, quanto eccitante se in forma

vicenza-brescia

Il bomber sta vivendo una stagione non particolarmente brillante, ma la doppietta contro il Vicenza potrebbe rilanciarlo in questa volata playoff

Dalle stelle alle stelle, e viceversa, da una partita all’altra: la stagione di Alfredo Donnarumma non può di certo dirsi positiva con sei reti all’attivo per uno abituato a segnare più di venti gol nelle ultime due stagioni in Serie B. La piazza quest’anno si è divisa: chi lo ama ancora e continua ad apprezzarlo e ringraziarlo del suo passato e chi invece inizia a digerire mal volentieri alcune prestazioni del bomber campano.

Quest’anno doveva essere il jolly, l’asso nella manica della squadra lombarda. E invece, dopo essere stato ombreggiato da Balotelli in Serie A, ha subito le stesse sorti prima con Torregrossa, poi ceduto alla Sampdoria, e poi con Ayé, in grado di infrangere il record di Baggio di partite consecutive a segno. Ad un passo dall’addio nel mercato invernale, Donnarumma ha saputo reagire, mandare giù le critiche e prendersi le sue rivincite.

E’ vero, Donnarumma quest’anno alcune volte è stato ai limiti dell’indisponenza come per esempio ad Ascoli quando non si è riscaldato con la squadra girandosi dalla parte opposta o quando entrando dalla panchina dà l’impressione con il linguaggio del corpo di “limitarsi” a corricchiare in campo. Eppure quando è in giornata, sa aizzare la folla: peccato che gli stadi siano vuoti perché un attaccante come Alfredo saprebbe fare esplodere la curva come pochi altri.

La partita di ieri a Vicenza ne è la prova: un assist, un rigore realizzato e un tocco da vero opportunista prima del cambio che gli sarebbe valsa la standing ovation, insieme all’altro protagonista Bjarnason. Ora Brescia spera di poter finalmente contare sul suo attaccante principe in questa volata verso i playoff: Donnarumma potrebbe essere l’ago della bilancia in grado di spostare gli equilibri. Clotet lo sa e lo sta centellinando per preservare la sua fragile condizione fisica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement
Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a BRESCIA su Sì!Happy

Altro da Approfondimenti