Tifo Brescia
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

ESCLUSIVA – De Paola: “Rimonta possibile, il campionato di B è ancora lungo”

luciano de paola

Per l’ex mediano del Brescia molto dipenderà dai movimenti di mercato a gennaio e se le grandi continueranno con questo ritmo

Cinque stagioni da giocatore, molti anni da tecnico della Primavera: Luciano De Paola è arrivato per la prima volta a Brescia nel 1990, giocando due stagioni in A e tre in B con la “V” sul petto, nei periodi 1990-93 e 1996-98. L’abbiamo raggiunto telefonicamente per raccogliere le sue impressioni su questa ripresa del campionato.

Quali sono i momenti al Brescia che ricorda con più piacere? “Certamente le due promozioni del 1991-92 e del 1996-97, e in generale le stagioni vissute con Mircea Lucescu in panchina: avevamo una squadra forte e per questo non ho mai digerito la retrocessione del 1993 nello spareggio di Bologna che invece è il momento che ricordo con meno piacere, proprio nell’anno in cui mi nominarono tra i migliori mediani della Serie A”.

Il Brescia di oggi può recuperare i punti che lo separano dalla zona playoff? “Il campionato di B è talmente lungo e strano che paradossalmente il Brescia potrebbe pure chiudere in testa. Dipende però da due fattori: che movimenti ci saranno a gennaio, perché Sabelli è un giocatore importante come lo era Torregrossa; e se le squadre come l’Empoli, che ha grande qualità per quello che ho potuto vedere, riusciranno a mantenere questo livello per tutto il campionato”.

Che caratteristiche dovrebbe avere il sostituto di Torregrossa? “Forse il sostituto c’è già: l’attaccante islandese Fridjonsson di cui molti hanno parlato bene in questi mesi. È alto e forte fisicamente, poi sarà da valutare con le prestazioni sul campo perché molti stranieri hanno faticato all’arrivo nel campionato italiano. Era giusto che Torregrossa andasse a giocare in Serie A, categoria in cui merita di mettersi in gioco”.

La debacle col Vicenza è stata frutto di episodi tutti concentrati in una sera o di problemi tattici e di atteggiamento? “Da quando in panchina è arrivato Dionigi il Brescia ha fatto risultato ogni volta che ha giocato a 4 dietro, mentre è andato in difficoltà quando era schierato a 3, con l’Empoli e col Vicenza. È come se la difesa a 3 fosse un “vestito che non calza” a questo Brescia”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Ritornano su Tifobrescia.it le interviste in esclusiva con le giocatrici del Brescia Femminile. La protagonista di quest’oggi è Gaia Bianchi,...

Le parole dell’attaccante delle Leonesse in esclusiva al nostro portale Ritornano su Tifobrescia.it le interviste in esclusiva con le...

jenny hjohlman

Le parole dell’attaccante svedese delle Leonesse in esclusiva al nostro portale Ritornano su Tifobrescia.it le interviste in esclusiva con...

Dal Network

Il commento del direttore generale dei nerazzurri a fine partita...
Il commento della partita da parte degli avversari: colpe dei nerazzurri nei gol ...
Matteo Tramoni
Aquilani si porta qualche dubbio sul modulo ma dovrebbe confermare la difesa a tre. Beruatto...

Altre notizie

Tifo Brescia