Resta in contatto

Approfondimenti

Sarà un’estate di ridimensionamento?

Il progetto Brescia riparte nuovamente da zero con il ritorno di Perinetti e Clotet e un mercato che si prospetta senza investimenti

Cosa ci dobbiamo attendere per il prossimo futuro? Il silenzio di Cellino preoccupa, intento a far ritornare Clotet e Perinetti dopo gli addii di Corini, Inzaghi e Marroccu. La sensazione è quella di un ridimensionamento, nonostante un anno fa il presidente diceva di andare in Serie A entro due stagioni con in panchina l’ex attaccante del Milan.

Purtroppo sappiamo tutti come è andata a finire ed è inutile guardare indietro. Voltiamo pagina: arriverà Clotet, ma ci saranno probabilmente molti addii e una base di giovani da cui ripartire. Non un vero e proprio smantellamento, ma con il livello sempre più alto del prossimo campionato cadetto sarà difficile centrare anche solo i playoff.

Ovviamente speriamo di essere smentiti, ma se in estate partiranno pedine del calibro di Joronen, Sabelli, Cistana e Léris bisogna almeno puntare sui riscatti di Tramoni e Moreo. I due potrebbero essere le colonne del prossimo Brescia insieme ovviamente a capitan Bisoli, van de Looi, Bertagnoli, Adorni, Mangraviti e Bianchi.

Gli obiettivi futuri delle Rondinelle sono un’incognita, ma sembra esserci quasi la stessa aria dopo la retrocessione del 2011: piazza pulita e spazio ai giovani. Sono passati otto anni prima di centrare una nuova promozione, speriamo solo di non dover attendere tutto quel tempo.

20 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
20 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti