Resta in contatto

News

Venturato: “Un passo falso che non toglie nulla: rondinelle complete”

Roberto Venturato, ex allenatore del Cittadella, commenta il primo ko del Brescia

L’edizione odierna del Giornale di Brescia propone l’intervista all’ex tecnico del Cittadella Roberto Venturato che sulle colonne del quotidiano analizza il primo ko delle rondinelle confermando comunque le sue impressioni.

CHE BRESCIA HA VISTO E CHE GIUDIZIO NE TRAE?Il Brescia è una squadra molto forte e che, indipendentemente dal risultato negativo con il Como, ha ampiamente dimostrato di questo inizio di stagione di avere grandi capacità. E’ una squadra che è stata costruita con tanti giocatori bravi e allenata da un allenatore che in questa categoria ha già mostrato di saper fare cose importanti e vincere. Ecco perché, nonostante il passo falso contro i lariani, per me era e resta una delle favorite per la conquista della promozione“.

SQUILIBRIO TRA FASE DIFENSIVA E OFFENSIVA.Resto convinto che è una squadra  costruita bene e con equilibrio in tutti i reparti. E’ chiaro che ci possono essere uno o più reparti che, al momento, girano meglio ma nel complesso, anche se la difesa ha subito qualche gol di troppo, trovo sia un gruppo completo. Su altri temi, essendone fuori, non voglio esprimere giudizi per correttezza nei confronti di tutti“.

CADETTERIA PIU’ QUALITATIVA DEL SOLITO.L’impressione è che la Serie B di quest’anno, per qualità delle rose a disposizione di tutte le squadre, sia migliorata. Ci sono potenzialità in tante compagini e ogni giornata è davvero tosta per tutti perché ogni squadra ha la possibilità di mettere in campo undici di grande livello. L’asticella si è alzata“.

QUALCUNO PUO’ ANDARE IN FUGA?Il Pisa sta dimostrando valori importanti e li sta mettendo sul campo. Chiaro che siamo solo all’inizio e capire se ci sarà chi saprà avere una continuità è ancora presto. La sensazione è però che possa regnare un equilibrio superiore al solito e che ci saranno diverse squadre, tra le quali c’è sicuramente anche il Brescia, che se la giocheranno fino alla fine“.

SORPRESA.Ci sono squadre che potranno ricoprire il ruolo di sorpresa, anche tra le neopromosse. Penso per esempio al Perugia che può fare un torneo di un certo tipo. Insieme ad una decina di squadre che, man mano passeranno le partite, si eleveranno comunque di un gradino sulle altre“.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News