Resta in contatto

Approfondimenti

Donnarumma con il broncio: il cambio contro la Cremonese non è l’unico episodio

Non è passata inosservata la reazione del bomber biancoblu al momento del cambio: ora si attende una reazione

Può essere catalogato come la delusione dell’anno: in Serie B Alfredo Donnarumma ha sempre segnato tantissimi gol, ma quest’anno proprio non riesce ad imporsi. L’uomo copertina della promozione di due anni fa è a quota tre centri in quindici presenze, con la pessima media di un gol ogni 945 minuti.

Oltre ai numeri, è l’atteggiamento però che fa storcere il naso: anche sabato, al momento del cambio con Fridjonsson, è uscito dal campo scuro in volto e brontolando. Essere arrabbiati, soprattutto con se stessi, ci sta vista la prestazione  ai limiti della sufficienza con il solo acuto dell’assist fornito ad Ayè, ma in momenti come questi serve la coesione di tutto il gruppo.

Il suo umore influisce su quello della squadra: tutti si aggrappano a lui, conoscendo le sue grandi qualità umane e realizzative. Ma mentre si recava in panchina è subito balzato in mente un altro episodio con ancora lui protagonista, datato meno di un mese. Ad Ascoli infatti, non schierato titolare, si è presentato al riscaldamento con i panchinari ignorando i compagni e guardando altrove.

All’epoca la colpa ricadde principalmente su Dionigi, ma quando questi casi cominciano a ripetersi è sinonimo di un’instabilità emotiva che bisogna recuperare al più presto. Sabato l’Entella potrebbe essere una buona occasione: in carriera Donnarumma ha già punito i liguri due volte con la maglia dell’Empoli.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a BRESCIA su Sì!Happy

Altro da Approfondimenti