Resta in contatto

Approfondimenti

La prossima Serie B è da chiamare A2: la missione promozione appare ancora più difficile

Tra neoretrocesse e piazze storiche la prossima serie cadetta si prospetta un campionato molto difficile

In attesa del calciomercato abbiamo provato a dare una rapida occhiata alla prossima Serie B (manca ancora una squadra da decidere con i playoff di Lega Pro): la missione promozione del Brescia passerà da uno dei campionati sulla carta più ostici degli ultimi anni.

A cominciare dalle retrocesse, il Parma sarà sicuramente la favorita per l’immediata risalita: la nuova proprietà americana ha forti ambizioni e non risparmierà investimenti su giocatori di categoria oltre ai tanti giovani interessanti già acquistati nello scorso gennaio. Crotone e Benevento saranno altri ossi duri.

Tra le deluse di questa stagione, oltre al Brescia, ci sono Monza, Lecce e Spal. I brianzoli dovranno vendere qualche giocatore, ma sono pronti a cercare un nuovo assalto alla Serie B con Stroppa; i pugliesi invece hanno esonerato Corini per affidarsi a Baroni, mentre gli estensi sono stati fortemente criticati dai loro tifosi e devono riscattarsi.

I volti nuovi sono Perugia, Como e Ternana: tre piazze storiche della Serie B. Inoltre i lagunari sono di proprietà di un’importante famiglia indonesiana al 78° posto tra le persone più ricche del mondo e di sicuro non arriveranno impreparate alla nuova categoria.

Se il Brescia vorrà quindi centrare il suo obiettivo dovrà fare un super torneo: la nuova Serie B è più una A2. Sarà probabilmente più facile salvarsi in Serie A che vincere la cadetteria.

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Tifo Brescia questo articolo lo leggo tutti gli anni da 30 anni. E ogni anno la distanza dalla verità che poi si vede in campo l anno successivo è sempre maggiore.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Tutti gli anni sempre le stesse cose, poi in A vanno salernitana Empoli e Venezia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

analisi corretta, per andare in A servono società strutturate qui leggo i soliti commenti bla bla ma in A non è andato il Cittadella.. ma Empoli, Salernitana e Venezia società strutturate molto bene e con possibilità economiche non certo asini che ragliano

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Infatti quest’anno nessuna delle favorite è salita , ne il Monza ne le 3 retrocesse dalla A .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Eh vabbè sempre lo stesso articolo in questo periodo poi salgono sempre almeno due sorprese, perché sempre farsi del male e non pensare che c’è la possiamo giocare anche noi?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Prima di fare commenti facciamo la squadra

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Ternana piazza storica? Ah ah ah

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Se se edom

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Ogni anno si dicono sempre le stesse cose. Crotone e Benevento prima devo vendere altro che risalire. Lecce ha detto di voler abbassare monte ingaggi. Como SPAL Monza…tutto da scoprire

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Si poi salgono puntualmente altre squadre…che cagate che scrivete

Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement
Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a BRESCIA su Sì!Happy

Altro da Approfondimenti