Resta in contatto

Approfondimenti

Grazie a Clotet i playoff sono nel mirino

Dopo la crisi prolungata i biancazzurri sono tornati a credere nella Serie A

La vittoria sfumata all’ultimo secondo nel match di lunedì contro la Reggiana sarebbe stata la sesta nelle ultime sette partite per il Brescia. Nonostante il rammarico per il pareggio di Pasquetta le rondinelle, da quando è arrivato Pep Clotet, hanno un ruolino di marcia invidiabile e sono passate dalla zona playout ai margini di quella playoff.

Come scrive Tuttosport infatti i biancazzurri prima dell’avvento del tecnico catalano erano quint’ultimi con la terza peggior difesa del campionato, ora sono al nono posto a 2 punti dal Chievo (ottavo), a 3 dal Cittadella (settimo) e a 4 dalla SPAL (sesta). Nel mirino ci sono quindi ben tre posizioni della zona playoff, tra l’altro con la sfida contro la SPAL ancora da affrontare.

Una squadra, il Brescia, che se dovesse centrare gli spareggi per la promozione in Serie A potrebbe diventare un cliente ostico per tutti perché, nonostante le cessioni di Sabelli e Torregrossa, ha trovato nuovi equilibri e nuovi punti di forza: Joronen, la classe di Ndoj, la spinta sulle fasce di Karacic e Martella, i gol di Ayé e l’imprevedibilità di Jagiello.

Dopodomani al Rigamonti arriva il Pescara e la vittoria è d’obbligo. Lo stesso quotidiano torinese sottolinea che il Brescia potrebbe fare come il Verona due anni fa: deludente per gran parte della stagione, playoff centrati all’ultima giornata e rimonta contro il Cittadella in finale.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a BRESCIA su Sì!Happy

Altro da Approfondimenti